Tutorial Report Builder

In primo piano

finestraCiao a tutti, per imparare personalmente ad usare Report Builder ho scritto un piccolo tutorial che voglio condividere nella speranza possa essere di aiuto anche per altri. Ringrazio sin d’ora coloro che mi segnaleranno errori e mancanze.

 

  1. Tutorial Report Builder 2.0.pdf

  2. Il file Rubrica telefonica.odb usato nel tutorial

  3. Il file Clinica.odb usato nel tutorial

  4. Il file Clinica-2.odb modificato in risposta a Max (04/07/2016)

Un’alternativa a Report Builder?

schermata-01-2457767-alle-15-21-28

 

Quasi per caso ho scoperto questa estensione fra quelle disponibili per Libre Office:

https://extensions.libreoffice.org/exte … textension.

schermata-01-2457767-alle-15-41-23

 

Sebbene risultasse pubblicata dal marzo 2016, non trovavo recensioni né sui forum dedicati né in rete. Mi sono deciso così a provarla e per farlo mi sono tradotto in italiano la documentazione che allego.
Sono poi riuscito a contattare l’autore Georg Mößlacher su un forum di LO in tedesco che mi ha dato le informazioni per inserire il testo in italiano nell’estensione. Gli ho mandato la traduzione e lui ha provveduto a pubblicare l’upgrade.
Per comodità allego anche l’estensione.
guida_rapida_basereportextension
basereportextension-oxt

Il primo test che mi è venuto in mente di fare è stato quello della velocità di esecuzione.
Ho cercato un database con molti record, ne ho trovato uno di quasi 10.000. Ho preso una tabella con tre colonne e, variando il numero dei record, ho registrato il tempo di esecuzione.

schermata-01-2457767-alle-14-05-04
Ne ho ricavato il grafico allegato che, come si può vedere, assegna la “vittoria” a Report Builder.
Ma, fino a 2000 record le prestazioni sono equivalenti.

Poi ho provato naturalmente la “demo” contenuta nella guida, ho fatto clic sul pulsante al capitolo 5 Area Demo e, …
schermata-01-2457767-alle-14-22-57

… il database Bibliography installato assieme a Open Office ha popolato la tabella già presente.

< CONTINUA PROSSIMAMENTE >

Il profilo utente di Open Office

Il Profilo utente è archiviato in una cartella di nome user la cui ubicazione si può controllare (con Open Office aperto):

  • in Windows 7/8Strumenti > Opzioni > OpenOffice > Percorsi
  • in LinuxStrumenti > Opzioni > OpenOffice > Percorsi
  • in Mac OSX: OpenOffice > Preferenze > OpenOffice > Percorsi

Generalmente i percorsi sono i seguenti:

  • in Windows 7/8: C: > Users > vostro nome utente > AppData > Roaming > OpenOffice > 4 > user
  • in Linux: home > vostro nome utente > .config > OpenOffice > 4 > user
  • in Mac OSX: Libreria > Application Support > OpenOffice > 4 > user

Le cartelle menzionate sono normalmente “nascoste” cioè non visibili se non si provvede, dal sistema operativo, al consenso di visualizzazione:

  • in Windows 7/8Pannello di controllo > Opzioni Cartella > Visualizzazione > Cartelle e file nascosti spuntare Visualizza cartelle, file e unità nascoste > OK
  • in Linux: tenere premuti contemporaneamente i tasti ctrl e H
  • in Mac OSX: tenere premuto il tasto alt e selezionare Vai nel Finder

La cartella user si può cancellare, rinominare o spostare con comandi dei rispettivi sistemi operativi.
Perché eseguire queste azioni? Le sottocartelle di user contengono oltre ai backup dei file salvati dall’utente, anche alcuni file di impostazione e di configurazione di Open Office. Se uno di questi viene corrotto, il programma si comporta on maniera anomala o va addirittura in crash. Cancellando l’intero profilo, questo viene ricreato nuovamente al primo riavvio del programma e può essere la soluzione del problema riscontrato.
Se invece di cancellarlo lo si sposta o rinomina, sarà possibile recuperare qualche impostazione (ad esempio il dizionario personale) e ripristinarlo con copia/incolla.

Per Libre Office percorsi, nomi cartelle e procedure sono identiche, basta sostituire Open con Libre.

Backup incrementale “timestamp” per file Open Office e Libre Office

L’estensione qui descritta nasce da una collaborazione fra utenti sul forum di AOO (https://forum.openoffice.org/it/forum/viewtopic.php?f=27&t=6837&p=35689&hilit=backup+incrementale#p35689).
Sto parlando di un’estensione che, una volta installata (Strumenti > Gestione estensioni > Aggiungi > … ) permette dei salvataggi incrementali dei file di Open Office.
Ad ogni salvataggio viene aggiunto un “indice” progressivo al nome del file, eventualmente completo anche di data e ora. Ciò è molto utile per poter salvare il lavoro che si sta facendo nelle sue varie fasi evolutive.
Il backup può essere effettuato facendo clic sull’icona apposita oppure da menu > Strumenti > Add on > Sauvegarde++2.1:

schermata%2005-2457149%20alle%2011-58-58

 

 

 

 

 

Qui è disponibile anche la voce Prefs Sauvegarde++2.1, cioè l’accesso alle preferenze di configurazione:

schermata%2005-2457149%20alle%2012-04-43

Come si vede è possibile scegliere se salvare in una sottocartella del documento stesso (con nome personalizzato), nella stessa cartella oppure una cartella unica per tutti i salvataggi.
L’indice progressivo che viene aggiunto al nome del file (0, 1, 2, …) può essere completato da data o data e ora nel formato voluto (timestamp).
E’ possibile infine attivare una traccia di debug (file txt) che riepiloga tutta la situazione dei salvataggi effettuati.

L’estensione qui allegata è quella per la versione 4.x di Apache Open Office. Funziona anche con Libre Office ma non compare l’icona (almeno nelle versioni per Mac OSX da me provate).

L’estensione si può scaricare da questo link: acincrsav-ita-oxt

Addomesticare Writer: un libro PDF in italiano

schermata-11-2457718-alle-16-14-45

Voglio segnalare un libro di sicuro interesse non solo per coloro che scrivono libri ma anche per chi ha bisogno di consultare “al volo” un manuale di riferimento per impostare gli Stili, per dominare la funzione Trova e Sostituisci, per inserire formule con Math o preparare disegni con Draw. Ma non solo …

L’autore è Ricardo Gabriel Berlasso, un argentino che vive in italia. Ho collaborato personalmente facendo il “correttore di bozze”.

Questo il link per scaricarlo: https://ilpinguinoscrittore.wordpress.com/domando-allo-scrittore/

Buona lettura!

Base: aggiungere dei giorni ad una data

Come è noto, la funzione DATEADD, molto pratica per aggiungere un qualsivoglia numero di giorni ad una data, non è disponibile nella versione incorporata (embedded) di HSQLDB 1.8 di Base, ma lo è soltanto a partire dalla versione 2.x.

Come superare l’ostacolo?

Si può fare utilizzando una tabella di appoggio contenente un numero appropriato di date consecutive e quindi effettuare un confronto in una query fra la data a cui aggiungere dei giorni e l’elenco appositamente creato.

  1. Per creare la tabella di appoggio possiamo utilizzare Calc. Una volta aperto un foglio basta digitare sulla prima riga di una colonna una data di partenza e poi trascinare verso il basso con il mouse per ottenere l’elenco che ci serve. Se, ad esempio dobbiamo aggiungere dei giorni inferiore a 365 ad una data del 2016 basterà partire dalla data di oggi e trascinare in basso fino al 31/12/2016.
  2. Successivamente occorre copiare il contenuto della colonna di Calc per creare una tabella di Base.
    – Evidenziamo l’elenco di date, clic destro > Copia
    – Apriamo Base e nello spazio vuoto della zona Tabelle, clic destro > Incolla
    – Nella finestra successiva indichiamo il nome della nostra tabella e poi fare clic su
    Next
    – Spostare il campo date da sinistra a destra con il tasto > e poi fare clic su Next
    – Diamo un nome al campo (ad esempio: Date) e selezioniamo il tipo campo: Data e
    facciamo clic su Crea
    – Rispondiamo alla richiesta di creare una chiave primaria e troveremo pronta la
    tabella.
  3. Creiamo una query in vista SQL e scriviamo il codice:
    SELECT “Tabella_Date”.”Data”, “Vostra_Tabella”.”Data_Partenza”, “Vostra_Tabella”.”Numero” FROM “Tabella_Date”, “Vostra_Tabella” WHERE “Vostra_Tabella”.”Numero” = DATEDIFF( ‘dd’, “Vostra_Tabella”.”Data_Partenza”, “Tabella_Date”.”Data” )
    dove:
    Tabella_Date è la tabella creata con l”aiuto di Calc
    Vostra_Tabella è la tabella di lavoro
    Data_Partenza è la data alla quale aggiungere gioni
    Numero sono i giorni da aggiungere.
  4. Scaricare qui file di esempio

 

Rapporti con immagini

Sul Forum https://forum.openoffice.org/it/forum/ un iscritto riferisce di non riuscire ad inserire in un Report le immagini di un campo immagine di una Query.

Con la procedura guidata non è possibile se non incollando una ad una le immagini in modalità Modifica report (Rapporto1 nel file allegato).

Con Report Builder, invece, la cosa riesce facilmente (Rapporto2 nel file allegato).

Vedi file allegato: Report con immagini 

Attenzione a causa di un bug di Report Builder il report funziona bene solo con Libre Office che incorpora l’estensione senza doverla installare.